skip to Main Content
Tutte Le Novità Di Facebook E Instagram

Tutte le novità di Facebook e Instagram

Questo ultimo periodo è stato ricco di novità sia per Facebook che per Instagram, sia sul fronte Adv che organico: vediamo cosa è cambiato e cosa cambierà in questo articolo.

Facebook testa la rimozione della visibilità dei Like

Dopo InstagramMenlo Park replica l’esperimento anche sul newsfeed di Facebook, partendo dall’Australia, dove il numero di reactions è ora visibile soltanto all’autore del post.

Il motivo? Lo stesso che ha mosso i vertici di Instagram a nascondere la visibilità dei “cuoricini”, Facebook vuole spostare l’attenzione dalle vanity metrics per permettere agli utenti di concentrarsi sui contenuti a cui sono realmente interessati, al di là del mero numero di like ricevuti.
E soprattutto vuole liberare gli utenti dalla “pressione sociale” derivante dal “consenso” pubblicamente esposto, lasciandoli così più liberi di pubblicare ciò che preferiscono.

A questo punto la domanda sorge spontanea: l’era delle vanity metrics sta per finire?

Dare una risposta adesso, non è possibile, certo è che se Facebook rendesse definitivo questo epocale cambiamento, verrebbe a meno una delle leve più potenti su cui la piattaforma ha fondato le sue fortuna con tutte le conseguenze del caso: un prevedibile calo delle interazioni sia sui post organici che sulle inserzioni a pagamento, e quindi meno introiti per le casse di Menlo Park.
Vedremo quando il test verrà esportato in altri paesi e se diventerà definitivo col tempo, ma la strada sembra ormai tracciata.

Altra novità: acquisizione contatti con Messenger

Per mantenere attiva l’attenzione degli utenti connessi via mobile, i brand hanno iniziato a dare vita a campagne digitali attraverso Facebook Messenger. Infatti, sulla piattaforma sono stati introdotti dei chatbot che le aziende stanno utilizzando come strumento di customer care, ma anche per aumentare l’interazione e le relazioni one-to-one con i clienti.

Messenger integra, quindi, una funzionalità dedicata all’acquisizione di contatti al suo interno. Come?

Partendo da una campagna con obiettivo Messaggi, puoi aggiungere direttamente durante la creazione dell’inserzione, una chat automatizzata (un chatbot basilare) composta da alcune domande che verranno poste all’utente che avvia una conversazione con la tua pagina.
Le domande sono a campo libero, con possibilità di personalizzare il campo nome (che noi consigliamo di utilizzare vivamente perché rende la conversazione più reale), mentre nelle risposte puoi scegliere tra:

  • Opzioni a tendina: tu scegli le risposte, l’utente può selezionarne soltanto una
  • Risposte pre-impostate come città, mail, ecc.
  • Campo libero

Se vuoi, puoi anche salvare il chatbot per utilizzarlo in altre campagne e annunci.

Lo abbiamo già testato per alcuni nostri clienti e i risultati sono positivi. Il tasso di completamento è alto (intorno al 70%) e i contatti ricevuti sono molto profilati. E se il lead non risponde a tutte le domande, Messenger gli invia un reminder automatico entro la finestra delle 24 ore.

Sondaggi nelle Inserzioni Video

Facebook annuncia di aver messo a punto una nuova funzionalità legata alla fruizione dei video sui social network. L’obiettivo dichiarato è coinvolgere ancor di più gli utenti mettendo nelle mani dei creatori di contenuti e degli editori uno strumento aggiuntivo sul quale fare leva.
L’obiettivo di Facebook è evidente e consiste nel far crescere il tempo di visualizzazione dei video ospitati nelle pagine del social network fornendo nuovi strumenti per fare business a coloro che utilizzando la piattaforma nell’ambito della propria attività.

In poche parole, è ora possibile inserire sondaggi interattivi all’interno delle inserzioni video nel Newsfeed di Facebook.

Come? Dopo aver caricato il video nella tua inserzione, trovi una nuova opzione “Aggiungi sondaggio“.

A questo punto si aprirà un’interfaccia da cui potrai aggiungere un sondaggio composto da una domanda e due risposte che compariranno in sovraimpressione durante la visualizzazione del video. Cliccando su una delle risposte, l’utente potrà essere rimandato ad un link specifico del tuo sito web a tua scelta.

Gli utenti amano interagire con questa tipologia di contenuto e per le aziende capaci di sfruttare con creatività questo strumento, questo tipo di intrattenimento si trasforma in brand awareness.
Ovviamente, è anche un ottimo modo per rendere partecipi clienti e followers delle scelte aziendali, ma anche per attirare nuovi potenziali clienti, con inserzioni più mirate a divertire e intrattenere che vendere.

Call to action e Link nelle Facebook Stories

A differenza di Instagram, dove per poter inserire un collegamento a un contenuto esterno nelle Stories sono necessari almeno 10 mila follower, su Facebook è comparsa la possibilità di inserire un link personalizzato all’interno delle Stories delle pagine Facebook. Cliccando sul simbolo del link, puoi scegliere una tra le call to action disponibili: acquista ora, scopri di più, prenota subito, ecc. e inserire un link al tuo sito web.

Crea inserzioni dai post di Instagram con il tag Shopping

La stagione calda dello shopping natalizio è alle porte e Facebook spinge sull’acceleratore con un’altra novità.
E’ in fase di test la possibilità di sponsorizzare da Ads Manager i post organici di Instagram contenenti il tag Shopping.
Post che potranno inglobare il nuovissimo Checkout nativo, di cui vi parleremo presto e che per ora è in fase di test solo negli USA.

Ogni mese 130 milioni di utenti premono i tag per scoprire i prodotti all’interno dei post di Instagram.
In questo modo i brand potranno amplificare la portata dei loro post di successo, raggiungendo nuovi potenziali clienti (o stimolando il riacquisto dei clienti in essere) con inserzioni che raccontano il marchio, ma rimandano direttamente alla conversione finale. Con un duplice obiettivo: brand awareness e vendita.

Continua così la trasformazione di Instagram in strumento sempre più mirato a risultati concreti di business.

Come vedete, il mondo dei social network, così come più in generale il campo del digital marketing, si arricchisce, cambia e si trasforma ogni giorno, per questo è fondamentale tenersi costantemente aggiornati.

Per qualsiasi informazione, dubbio, perplessità e/o incertezza contattaci e, insieme, troveremo le soluzioni più adatte al tuo business!

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top