skip to Main Content
L’importanza Delle Relazioni Nell’era Di Internet

L’importanza delle relazioni nell’era di internet

Se tu hai una mela e io ho una mela e ci scambiamo le nostre mele allora tu ed io avremo ancora una mela a testa. Ma se tu hai un’idea e io ho un’idea e ci scambiamo queste idee; allora ciascuno di noi avrà due idee. George Bernard Shaw

Che internet è la più grande rete telematica mondiale e collega diversi milioni di persone, ormai è cosa nota. Ma siamo sicuri di averne colto le reali potenzialità?
Oggi siamo perennemente connessi: a casa, in ufficio, per strada, tramite PC, notebook, tablet e smartphone.
Questo significa che la rete globale è più un’innovazione sociale che un’innovazione tecnica, infatti non si limita a connettere macchine ma persone.

In un mondo dove il denaro è la grossa pietra del minimo indispensabile per ognuno, sappiamo che ciò che contraddistingue ogni persona umana, ha bisogno di ben altre cose per essere felice.

Per tutti noi è importante far funzionare le straordinarie capacità di cui siamo dotati: l’intelligenza, la capacità di introspezione, di riflessione, di creazione di opere, di teorie, di costruzioni matematico-scientifiche, di arte. Ognuno di noi ha bisogno di esprimersi con queste capacità, chi più, chi meno.

Ecco quindi che, la ricerca, l’osservazione, e la connessione con chi ha le nostre stesse passioni o i nostri stessi interessi, diventa essenziale. 

La voglia di comunicare ed essere capiti è insita in ognuno di noi. 

Possiamo quindi affermare che la comunicazione è assolutamente essenziale per la felicità ed ecco perché internet è divenuto così importante.

Ma come si traduce tutto questo nella vita reale?

Fare rete significa prima di tutto aprirsi al dialogo.

Nelle reti sociali i nodi sono le persone o le organizzazioni, i legami sono le relazioni di vario tipo.

Per esempio, ognuno di noi ha una rete familiare. Quanto alla percezione del numero di persone sulle quali si può fare affidamento, l’Istat ci dice che poco meno del 20 per cento degli individui con più di 18 anni dichiara di non averne nessuna.

Pensiamo ad esempio a Facebook con il suo miliardo e più di utenti, è una rete sociale basata su una sottostante rete telematica.

Il successo di Facebook e di altri social network si deve alla rete: ogni nodo, ogni persona o organizzazione, porta con sé un bagaglio di informazioni che viene condiviso molto velocemente con tutti gli interessati.

Ora, immaginiamo per un momento cosa accadrebbe se la community della quale facciamo parte, uscisse dal mondo virtuale e si incontrasse nel modo reale.

Ci si incontra sul web, ma poi gli appuntamenti diventano reali e il tutto sfocia in: iniziative sportive, culturali, appuntamenti eno-gastronomici, fiere di settorepresentazioni di prodotti e servizi, corsi di formazione, workshop e chi più ne ha più ne metta!

Ma la cosa più bella di tutte è, che le persone che partecipano alle iniziative lanciate sul web – decretandone il successo –, partecipano volentieri ed attivamente perché sono certe di trovare atmosfere, persone e argomenti affini ai loro interessi.

Ecco perché Tailor Studio ha fatto una scelta molto importante, e cioè quella di creare network tra i nostri clienti mettendo in risalto le potenzialità che ci sono nella condivisione. 

Esempio pratico: abbiamo clienti che si occupano di trasformazione di materie prime che poi devono commercializzare, ma seguiamo anche clienti che hanno ristoranti e locali. Bene, lavorando alla costruzione di una community che abbia come interesse principale “la gastronomia”, quindi mettendo in rete queste realtà, sarà più probabile avere successo se si lanciasse un’iniziativa per far conoscere quei determinati prodotti in quel determinato locale. 

Questo perché:

Le idee racchiuse in se stesse s’inaridiscono e si spengono. Solo se circolano e si mescolano, vivono, fanno vivere, si alimentano le une con le altre e contribuiscono alla vita comune, cioè alla cultura.
Gustavo Zagrebelsky

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top